lunedì 2 gennaio 2017

2017

Dopo un po' di assenza ritorno a scrivere in occasione del secondo giorno di questo 2017 nel quale ripongo infinite speranze più che non desueti ed irrealizzabili propositi.
Qualche mese fa, mentre mi crollava tutto addosso e non avevo neanche l'energia per piangere o spostarmi per non farmi arrivare addosso i calcinacci metaforici di una vita sgangherata, Batman mi disse che bisognava arrivare alla fine del 2016 e convincersi che il 2017 sarebbe stato l'anno di Igraine.
Ma ci devi credere, mi disse.
Quindi mi impongo di crederlo davvero.

E poi perché non dovrebbe?
Sono stati mesi pesanti questi ultimi, ma ne ho presa coscienza e alla fine ho reagito.
Con i miei tempi, con le mie discutibili modalità -va bene- ma comunque l'ho fatto.
Tirando le somme chiudiamo in negativo perché alcune cose non le posso cambiare neanche con tutta la volontà del mondo, ma se non altro sono contenta di me.

Ho tentennato.
Ho vomitato ancora ogni tanto e sono certa che lo farò ancora in futuro perché è quel genere di cose che non cambiano mai davvero, tuttavia sto imparando a prendere l'abitudine di mangiare come una persona abbastanza normale.
E senza più costringermi ad un'alimentazione "salutista" che mi deprimeva, ma che soprattutto non mi ha fatto bene per niente.
Come ho scritto nello scorso (scorso? boh) post non riesco più a seguire le migliaia di norme e regole che mi sono imposta in trenta lunghi anni.
No more.

Sostanzialmente mi ispiro al buonsenso e basta, che è una dote che proprio non mi difetta.
Ad esempio se penso che qualcuno si stia comportando male lo mando a cagare e basta, senza stare a pensarci . Senza pensare al perché e al per come ha agito così, se si risentirà e altre manfrine.
No, easy: sei stronz* piantala lì!
Risparmierò sugli anti acido per lo stomaco ^_^

Adesso il mio primo obiettivo è finire la tesi e laurearmi.
Ho capito che non voglio stare con nessuno a livello relazionale e che, sorprendentemente, non mi interessa nemmeno andare in giro a darla via come se non fosse la mia.
Temo di dovermi rassegnare davvero all'idea di essere assai più morigerata di come mi piacerebbe pensarmi..oppure è che, beh, ci vorrà moltissimo tempo per sistemare gli strascichi di una relazione così intensa e lunga.
Una relazione che non so nemmeno se poi alla fine dei conti si chiuderà davvero e, in quel caso, se si tratterà di una cosa definitiva.
Per adesso non mi immagino in una ipotetica cena a 4 dove BB è la mia amica e ho di fianco qualcun altro.
O viceversa. No, no mi sale il nazismo solo a pensarci.
Tempo al tempo.

Poi, per la prima volta in 22 anni, non inizio l'anno pensando che devo dimagrire.
Questa roba andrebbe messa negli Annali perché vivo con quel pensiero da che ho memoria, quindi sono veramente sorpresa di me stessa.
Penso che va benissimo così e non in tono rassegnato o da esaltazione della ciccia. Semplicemente non sono affatto una cicciona da diversi anni e quindi basta pensarlo!
Basta privarsi delle cose, punirsi, vivere in bilico tra i desideri e le concessioni di una malattia così schifosa e perfida.
So che tutto questo non è per sempre, è insito nella bulimia essere mutevole e cambiare forma per fregarti continuamente appena ti senti un attimo libero.
TUTTAVIA io me ne frego e fino a che va avanti così ne sarò contenta, persino grata, se poi si incrinasse di nuovo tutto quanto riprenderò le armi e ricomincerò la lotta.
La vedo come una pausa momentanea, una tregua.

Ho aggiornato lungamente e adesso, a proposito, sono affamata come un lupo.
La roba senza glutine mica sfama granché, uff.
Buon anno!






3 commenti:

  1. Buon anno Ingraine, mi piace leggerti così...sarà un momento? Che importa è sempre una partenza e un passo in avanti con cui emerge quanto tutto quello che hai vissuto possa averti cambiato.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. è quasi un mese che non scrivi..
    spero che ciò voglia dire che va meglio..che riesci a gestire di più il quotidiano...e che sei riuscita ad accettare compromessi senza snaturarti.
    vivere stesso è un compromesso.
    spero tornerai in questo angolino solo per ricaricarti..non come rifugio o nascondiglio dal mondo.

    un bacio

    RispondiElimina